CONDIVIDI
17/05/2024

Comunicato Stampa Conferenza 16 maggio 2024

16/05/2024

Comunicato Stampa Conferenza 16 maggio 2024

CONDIVIDI

Roma, 16 maggio 2024. A Palazzo Grazioli, nuova sede dell’Associazione della Stampa Estera, si è tenuta la presentazione dello studio nazionale “International Students in Italy: Main Features and Economic Impact – 2023condotto da Uni-Italia, con il supporto degli atenei e di MAECI, MUR il Ministero dell’Interno, con l’intento di fornire spunti di riflessione sugli effetti negativi del calo demografico e della carenza cronica di personale in alcuni settori produttivi d’importanza strategica per il paese.

Al suo interno, una ricerca commissionata all’università Bocconi di Milano fornisce i dati sugli effetti degli investimenti nazionali e regionali volti all’attrazione degli studenti internazionali nei territori analizzati. Nelle aree prese in esame, si sono registrate entrate pari a 29 milioni di euro, a fronte di un investimento in borse di studio di 11 milioni di euro con un guadagno stimato in circa 18 milioni di euro.

Durante la presentazione, il Presidente di Uni-Italia, il Prof. Francesco Profumo, ha riferito che il 93,8% degli studenti rispondenti al sondaggio ha scelto l'Italia per conseguire una laurea: il 57,3% una magistrale (corsi di due anni), il 29,4% una laurea triennale e il 7,1% un diploma professionale universitario e la restante percentuale ha scelto altre tipologie di corsi offerti, ad esempio di Dottorato. Tra questi, il 70,15% non ha mai avuto una precedente esperienza internazionale, questo significa che hanno deciso di iniziare il loro percorso di studio internazionale in Italia.

Durante i lavori, moderati dal Prof. Vincenzo Mannino, Neopresidente del Comitato Scientifico di Uni-Italia, i Professori Jacopo De Tullio ed Elena Poli del Department of Decision Sciences dell’Università Luigi Bocconi di Milano hanno illustrato brevemente le risultanze del sondaggio, indirizzato a tutti gli studenti internazionali iscritti all'anno accademico 2022/23, che ha visto la partecipazione di 27 università italiane.

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, negli ultimi 7-8 anni, ha erogato oltre 5.000 borse di studio a favore di giovani accolti a studiare in Italia.

La ricerca, redatta in inglese, è stata in parte anticipata nella prima pubblicazione congiunta “The economic impact of international students and graduates on host countries” redatta assieme alle Sister Organizations e presentata alla Farnesina in occasione della IV Conferenza Internazionale delle Agenzie di Internazionalizzazione dell'istruzione superiore, tenutasi lo scorso novembre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

POTREBBE INTERESSARTI...